Ambassador – ghettoblasterwear

Ambassador

 

Lucas Vega

Facebook:lucasvega94

instagram:lucasvega94

 

   

Sono Nato a Buenos Aires, Argentina nel 1994, ho incominciato da ben piccolo a girare in Bmx. All’età di sei anni incominciai ad allenarmi con il “Bmx Race”, ad otto anni diventai campione della provincia di Cordoba (ARG), nell’anno successivo diventai di nuovo campione provinciale, e sub-campione argentino, così come ad undici anni diventai campione argentino e provinciale e arrivai secondo nel campionato sud-americano.

A dodici anni incominciai a fare “Bmx Freestyle” mollandomi alle spalle il “Race” e così incominciai a girare per divertimento con i miei amici qua e là, provando nuovi Trick e scoprendo un nuovo mondo pieno di Spots e Rampe. A quindici anni mi stavo mettendo nella competizione, purtroppo a quei tempi non c’erano tante competizioni o “Jam” alle quali partecipare. Perciò viaggiavo ovunque cercando delle gare per tutta la Argentina, mettendo Gas alla mia carriera. 

   

Un giorno, più o meno a 18 anni, provando un Trick mi sono rotto dei legamenti della caviglia e restando fuori dallo sport per al meno 7 mesi e subito dopo un incidente al polso hanno fatto in modo di farmi restare quasi per un hanno senza Bmx, ciò nonostante continuai ma non in modo professionale competitivo ma per puro amore della Bmx.

A 21 anni ho deciso di partire per la Rep. Domenicana e da lì andai in Perù e poi in Spagna. Dopo essere rientrato in Argentina, avendo già 23 anni ho deciso di partire per l’Italia e dopo qualche giro e per una specie di sbaglio, sono rimasto a Genova dove abito al giorno d’oggi.

È così che dopo un po’ di anni a viaggiare qua e là, ho deciso di ricomprarmi una Bmx e tornare alle gioie e l’adrenalina che ci provoca la Bmx, girando a Sestri Ponente in una vecchia “Bowl” di cemento e che arrivai a conoscere i ragazzi di GhettoblasterWear, e niente ragazzi, vi saluto e Viva la Mussa.

🌊𝕸𝖆𝖗𝖈𝖔 𝕮𝖆𝖘𝖙𝖗𝖔𝖓𝖔𝖛𝖔🌊

𝑰𝒕𝒂𝒍𝒊𝒂𝒏 𝑻𝒂𝒕𝒕𝒐𝒐 𝑨𝒓𝒕𝒊𝒔𝒕✍️
📍 𝔹𝕒𝕤𝕖𝕕 𝕚𝕟 𝔾𝕖𝕟𝕠𝕒, 𝕀𝕥𝕒𝕝𝕪
@sowink_tattoostudio 

    

Nel 1997 mio zio fece un tatuaggio, non ne avevo mai visto uno prima,era un lupo vecchio stile,niente di particolare,ma a 7 anni per me era meraviglioso,
ricordo alla perfezione tutta la magica attrazione che provavo per quel disegno sul suo braccio e di quante, quante volte gli chiesi di mostrarmelo.
Gli anni passavano ma quel immagine nella mia testa restava... iniziai a praticare motocross,
passavo spesso il mio tempo ad ammirare i motociclisti americani pieni di tatuaggi uno più bello e fantastico dell'altro; la mia passione cresceva di giorno in giorno.
Fu in quel periodo che iniziai a capire che volevo tatuare.
 
dovetti aspettare, ma al compimento della maggiore il mio primo pensiero fu quello... inizia a tatuarmi e a seguire gli artisti che mi avevano sempre affascinato come :Fercioni, Rondinella ecc..
scoprii presto il vero peso del portare dell inchiostro sotto la pelle, le persone sapete...
Questo rese la mia passione 100 volte più forte.
Nel frattempo mi appassionai ai manga e ai cartoni giapponesi il che travolse la mia immaginazione.
Sino a quando, un giorno, la mia mano non porto tutto su carta e iniziò a disegnare personaggi immaginari, fantascientifici e di ogni genere; vedendo gli ottimi risultati decisi di
 

 Vedendo il risultato mi feci coraggio e da li intrapresi la mia carriera di tatuatore professionista presso il Pejo Tatoo studio, che mi prese sotto la sua ala, coltivando la mia mano e dandole gli strumenti che da tempo voleva stringere, mi insegnarono e perfezionarono fino ad arrivare ad oggi.

finalmente dopo 23 anni di sogni e passione sono riuscito a d aprire il mio studio SOWINK TATOO STUDIO